Museo della Collegiata

    Informazioni

    • Martedì - domenica, ore 10.00 - 19.00
    • Intero 5,00 € / Ridotto 3,00 €
    • Empoli, Piazzetta della Propositura n. 3
    • 0571 76284
    • L'esposizione è parzialmente accessibile ai disabili motori.
    Informazioni complete

    Fondato nel 1859, il Museo della Collegiata è uno dei più antichi musei ecclesiastici d’Italia. Si trova nell’antico Palazzo della Propositura attiguo alla Collegiata di Sant’Andrea e conserva diversi capolavori databili tra il XIII e il XVII secolo provenienti dalle chiese del piviere empolese.

    Il percorso inizia al piano terra, dove, oltre ad alcune opere scultoree di grande pregio, come l’elegante Madonna col Bambino di Mino da Fiesole, sono esposti il Fonte battesimale attribuito a Bernardo Rossellino e lo straordinario affresco staccato raffigurante il Cristo in pietà di Masolino da Panicale. A Empoli, altre testimonianze dell’opera di questo celebre artista  si possono trovare nella Cappella di Sant’Elena della vicina Chiesa di Santo Stefano degli Agostiniani, parte del percorso museale.

    Al piano nobile è allestita la pinacoteca dove i dipinti sono presentati in ordine cronologico: dalle opere più antiche, come il polittico dell’anonimo artista pistoiese noto come Maestro del 1310, a quelle pienamente quattrocentesche, tra cui due trittici di Lorenzo Monaco e la piccola Maestà di Filippo Lippi, fino ad arrivare alle opere dei Botticini, famiglia di pittori attiva fino ai primi decenni del Cinquecento. A loro si deve la decorazione pittorica dei due monumentali tabernacoli provenienti dalla Collegiata, il Tabernacolo di San Sebastiano, realizzato da Francesco Botticini e Antonio Rossellino e il Tabernacolo del Sacramento di Francesco e Raffaello Botticini.

    Sulle pareti del loggiato che si affaccia sul chiostro la visita si conclude con un repertorio di terrecotte invetriate delle botteghe dei Della Robbia e del Buglioni.

     

    La collezione permanente

    Virtual Tour

    Vivi l'esperienza de virtual tour per visitare le sale del museo della Collegiata. Dal Battistero alla sala delle Sculture, dalla Sala dei Botticini al Salone.... vi aspettano grandi capolavori.
    Museo della Collegiata

    La storia

    Il Museo della Collegiata di Sant’Andrea nasce il 29 giugno del 1859 quando, sullo sfondo dei moti risorgimentali tesi a realizzare l’Unità d’Italia, anche a Empoli si sentì il bisogno di «fare il Museo». Si chiamò di Sant’Andrea o della Collegiata perché la maggior parte delle opere proveniva da quella chiesa e, fin da subito, alcuni locali del complesso monumentale della Collegiata furono individuati come sua sede.

     

    I musei del sistema museale empolese
    Digital-Experience che si incontrano
    MUVE
    Museo del Vetro
    Casa del Pontormo