Scultura

    Crocifisso

    L’opera è stata donata nel 1995 al Comune di Empoli dalla famiglia Massetani, affinché lo custodisse in modo permanente nel Museo della Collegiata. Si tratta di un Crocifisso in avorio di Scuola tedesca – affisso ad una croce in legno con piedistallo – risalente al secondo quarto del XVII secolo.

    San Rocco

    Nell’Archivio dell’Opera di Sant’Andrea si conserva il manoscritto del canonico Lazzeri intitolato Notizie dell’Oratorio di San Rocco. Nello scritto dell’erudito si legge che nel 1757, in occasione della realizzazione del nuovo altare, nell’Oratorio venne collocata la statua del santo titolare, opera di Giuseppe Cantini da Bibbiena, detto il Cuoco. Personalità ignota ai repertori di storia … Continued

    Due profeti

    Le due sculture hanno trovato posto nella raccolta empolese con il riordino del 1956. Sulla superficie si conservano tracce di una coloritura a tempera bianca, evidentemente scialbata in epoca successiva, ed eseguita per fingere l’effetto del marmo. Il ricorso a tali soluzioni non è infrequente, dato che la manifattura della terracotta aveva costi più contenuti … Continued

    Angeli reggi candelabro

    I due angeli entrarono nel Museo nel 1956. Essi vanno collegati a un documento del 1623, anno in cui, dovendo rinnovare l’arredo dell’altare maggiore e sostituire il tabernacolo del Botticini, si decise di commissionare a «Maestro Felice fiorentino» un nuovo tabernacolo a pianta centrale in legno dorato e dipinto, fiancheggiato da due angeli. Il ciborio … Continued

    Acquasantiera

    La datazione dell’oggetto e la sua committenza compaiono nella cartella del basamento, dalla quale si apprende che l’empolese Giovanni di Andrea Zucherini aveva affidato l’esecuzione a Battista di Donato Benti, come documentato anche da carte d’archivio. La struttura dell’acquasantiera riprende modelli attestati nella plastica fiorentina tra la fine del Quattro e la prima metà del … Continued

    Leggìo

    Questo imponente arredo liturgico fa parte del ricchissimo patrimonio di cui disponeva la Collegiata, disperso nel corso del tempo, sia per eventi storici, come il sacco del 1530, che per le trasformazioni intervenute nei secoli XVII e XVIII. Il leggìo, destinato al coro della chiesa, è un raro esemplare di manifattura inglese di cui esistono … Continued